Skip navigation

L’InFocus Kangaroo é l’ultima novità nel campo dei pc trasportabili presentato al CES di Las Vegas con un prezzo accattivante e delle prestazioni accettabili per svolgere le attività quotidiane di base come web surfing,  videoscrittura, fogli di calcolo, presentazioni, riproduzione video e audio e gaming 2d non troppo pesante. Il formato li fa assomigliare ad un hd portatile nella forma e nelle dimensioni ma fino a che punto é “portatile”?
Quanto può considerarsi “portatile” un accrocchio che ha bisogno, per essere utilizzato, come minimo di un monitor, una tastiera ed un mouse?
Mi chiedo: cosa può davvero offrire piu di un netbook o un tablet, magari ibrido?
Certo, nel puro e nudo concetto di trasporto, il “singolo pezzo” certamente é di poco ingombro ma, se consideriamo che si é obbligati ad avere accesso ad un monitor (o qualsivoglia altro dispositivo di output video) e una tastiera, lo considero praticamente inutile.
Sono sicuro che una nicchia “professionale” potrebbe anche ritagliarsela ma, come può una nicchia che immagino davvero piccola, giustificare gli investimenti produttivi che tante aziende, InFocus per ultima, stanno operando?
Sinceramente considero queste pratiche un caso “scolastico” di cattiva pianificazione industriale.
Insomma, una “caxata” fatta tanto per farla, ma che ritengo assolutamente inutile.
Suggerirei ai produttori, piuttosto, di implementare uno standard hardware/software per dotare tutti i dispositivi di output (monitor, tv, proiettori, etc.) e quelli di input (smartphone, tablet, pc, etc.) di tecnologia in grado di riprodurre su schermo tutto quello che viene visualizzato sui dispositivi portatili. A quel punto, se già solo prendo in considerazione il mio smartphone, avrei un pc piú potente e piú capiente di quelli proposti ed avrei già abbattuto il problema di tastiera e mouse. Se poi ci si volesse concentrare nel migliorare il riconoscimento vocale, sarebbe l’ideale.
Di idee ulteriori applicabili in questo senso, tipo rilevatore di movimento (alla kinect per intenderci) o le nuove “cuffie” che trasformano i pensieri in input elettrici, ce ne sarebbero tante, ma per ora, fermiamoci qui.
Have fun. …always!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...