Skip navigation

Monthly Archives: agosto 2015

Apple ha riscontrato un difetto della fotocamera iSight su una piccola percentuale di iPhone 6Plus e si offre di sostituire gratuitamente la componente hardware difettosa. Il problema interessa un minima parte di iPhone 6+ prodotti tra settembre 2014 e gennaio 2015.
Se siete interessati, a questa pagina sul sito Apple troverete tutte le informazioni necessarie.
Have fun. …always!

Annunci

image

L’immagine che vedete ritrae al microscopio le fibre di carbonio prodotte estraendo biossido di carbonio dall’aria.

Un nuovo metodo per prendere l’anidride carbonica direttamente dall’aria e convertirla in ossigeno (reimmesso in atmosfera) e fibre nanometriche in carbonio, potrebbe portare ad un modo economico per creare una materia prima di valore e servire anche come arma contro il cambiamento climatico.
Attualmente le fibre di carbonio vengono impiegate in settori ad alta tecnologia o ad alto valore aggiunto a causa del loro costo, ma questa nuova tecnica produttiva, assicura Stuart Licht, professore di chimica alla George Washington University, potrebbe abbatterne i costi produttivi al punto tale da rendere vantaggioso l’uso di questo materiale.
Ma é molto piú che un semplice metodo per produrre materia prima di valore a basso costo. Potrebbe essere la cura per “sfebbrare il pianeta”.
In sostanza, dice Licht, usando energia fotovoltaica per il processo produttivo (ndr.: cosa attuata nel loro esperimento) e impegnando una superficie pari a meno del  10% del deserto del Sahara, si potrebbe ritornare a livelli globali di inquinamento da anidride carbonica ” pre-industrializzazione” nel giro di 10 anni anche continuando ad emettere alte quantità di gas serra durante quel periodo.
Una notizia da far saltare sulla sedia.

Naturalmente questo richiederebbe un enorme aumento della domanda di nanofibre di carbonio. Licht ritiene che le proprietà del materiale, in particolare il fatto che è così leggero e anche molto forte, stimolerà un maggiore uso man mano che il costo scende e pensa che il suo nuovo processo produttivo possa aiutare in questo. Immaginate che i compositi in fibra di carbonio possono eventualmente sostituire l’acciaio, l’alluminio, e persino il cemento come materiale da costruzione, dice. Continua – >>  avviando cosí un ciclo virtuoso che riequilibri l’atmosfera.
Niente male vero?
Se volete approfondire leggete qui.
Have fun. ..always!