Skip navigation

Monthly Archives: gennaio 2015

Per chi l’ha visto, per chi l’ha perso o per chi non c’era, dopo 30 anni dalla sua prima volta torna al cinema un film che é rimasto nella mente di molti di noi: “NON CI RESTA CHE PIANGERE”.
Una proiezione speciale é prevista per i giorni 2, 3 e 4 marzo nei cinema italiani.
Una occasione imperdibile per vedere e ri-vedere la coppia Troisi-Benigni in quel di Frittole.
Portateci i vostri figli, consigliatelo ai vostri alunni ma ricordate, a prescindere da – “ chi siete? dove andate? Si ma cosa portate?” – portate con voi “un fiorino” !
Have fun. …always!

Probabilmente molti di noi sono stati soggetto o attori di “critiche feroci” se non di vere e proprie delazioni sul web attraverso mezxi quali blog, social network, forum o semplici commenti a post e forse alcuni di noi hanno avvertito che la linea di demarcazione del “lecito” era stata varcata o quasi ma in un terreno cosí deregolamentato come quello web, ci si é sentiti liberi di farlo.
A questo proposito anche il diritto é andato via via adeguandosi (ndr: piú a mezzo sentenze della Corte Costituzionale che di veri e propri interventi del legislatore) fino ad arrivare alle nuove disposizioni in materia di responsabilità per quanto scritto sul web in materia di diffamazione.
Un buon articolo di Tom’s hardware Italia ci illustra a grandi linee le responsabilità cui siamo soggetti nel momento in cui scriviamo o commentiamo su internet.
Ne consiglio vivamente la lettura proprio perché alcune cose sono cambiate risultando piú stringenti anche per l’utente comune che si accinge semplicemente a “commentare” un post.
Buona lettura e …have fun. ..always!

A quanto pare, stando alle vulnerabilità 0-days scoperte da Google tramite il “Google project zero”, sembra proprio che a Cupertino qualcuno debba darsi un po’ piú da fare nel revisionare meglio il proprio codice se, ad esempio, su sette vulnerabilità scoperte, sei riguardano osX.
Guardate qui.

Che il sistema di Apple fosse quello meno sicuro tra i tre piú conosciuti, gli addetti ai lavori lo sapevano già, ma adesso comincia a diventare imbarazzante.

Have fun. ..always!

Tempi durissimi per i siti di streaming online e non solo.
l Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche della GdF sta eseguendo un provvedimento di sequestro del G.I.P. romano dott. Gaspare Sturzo che sta portando all’oscuramento di piú di 100 siti web specializzati nello streaming live e on demand di film, eventi sportivi, telefilm e altri contenuti.
Tutto nasce da una denuncia di Sky Italia che ha portato alla scoperta di un vero e proprio network per la distribuzione di contenuti di cui non possedeva i diritti. Parliamo di film, musica, concerti ed eventi sportivi sia live che on-demand.
Ora le indagini puntano a risalire ai “concessionari” di pubblicità tramite banner (ndr: di cui vivono la maggior parte dei siti in questione) che interessano grandi e stimate aziende che, c’é da scommetterci, non ci metteranno molto a costituirsi come “parte lesa” biasimando l’associare la pubblicità del proprio brand su siti di pratiche illegali.
Che dire. Vedremo come va a finire. A me peró piacerebbe capire se le aziende pubblicizzate erano davvero allo scuro del passaggio dei loro banner su questi siti o se avessero volutamente chiuso un’occhio sapendo che le visite a questi tipi di siti sono centinaia di migliaia al giorno.
Have fun. …always!

Per la prima volta é stata vista in tempo reale una esplosione cosmica proveniente presumibilmente da 5,5 miliardi di anni luce di distanza.
Lo scienziato australiano che l’ha osservata, l’astrofisico Emily Petrov, stima che quell’unica esplosione abbia sviluppato tanta energia quanta ne possa sviluppare il nostro sole nel suo intero ciclo di vita. Una “bestia” cosmica di cui sappiamo ancora poco o nulla ma questa osservazione dal vivo ha fatto fare qualche passo avanti nel creare modelli e pratiche che permettano di essere pronti a rilevare le successive.
Queste esplosioni hanno cominciato ad essere rilevate dal 2007 ma mai dal vivo. Questa é la prima volta e dimostra che l’osservazione in tempo reale può essere possibile.
La notevole scoperta da parte della squadra, in osservazione verso la costellazione dello Acquario, é stata la inaspettata polarizzazione circolare delle onde, piuttosto che lineare, e che le fanno vibrare su due piani.
Cose che forse interessano poco i comuni mortali visto le distanze siderali di cui si parla ma pensate alla potenza della fonte che é in grado di emanare una onda radio di questa portata e ditemi che non siete curiosi di saperne di piú.
Have fun. …always!

Piú info qui.

Un secondo. Un solo secondo si, ma tanto gira lento il pianeta Terra, che l’International Earth Rotation and Reference Systems Service, con sede a Parigi, l’organismo internazionale che si occupa di monitorare “lo scorrere del tempo”, ha deciso che a giugno verrà aggiunto un secondo in piú per tenere sincronizzato l’orologio atomico con la rotazione della terra.
Che dire: “sarà un anno lungo da far passare”. 😉
Have fun. …always!

” …Je te vulesse da’ 
tutt’e penziere e chi ‘a matina va a 
fatica’ 
pe’ te fa capi’ pecché se 
dice si. 
Je te vulesse da’ 
tutt’e strade d’o munno pe’ 
te fa’ cagna’ 
e spusta’ ‘e culure senza 
aver paura senza aver 
paura. 
Ma basta ‘na jurnata ‘e sole 
e quaccheduno ca te vene a 
piglia’ 
ma basta ‘na jurnata e sole 
pe’ pote’ parla’. 
Ma basta ‘na jurnata ‘e sole 
e quaccheduno ca te vene a 
piglia’ 
ma basta ‘na jurnata e sole 
pe’ pote’ canta’. 
Je te vulesse da’ 
un po’ di luce in una stanza 
pe’ te fa’ tucca’ 
senza cade’ pe’ te fa’ sape’. 
Je te vulesse da’ 
tutto chello ca riesco a 
inventa’ 
pe’ te fa’ ridere accussi’ 
pe’ me fa’ 
capi’ pe’ me fa’ capi’. 
Ma basta ‘na jurnata ‘e sole 
e quaccheduno ca te vene a 
piglia’ 
ma basta ‘na jurnata e sole 
pe’ pote’ parla’. 
Ma basta ‘na jurnata ‘e sole 
e quaccheduno ca te vene a 
piglia’ 
ma basta ‘na jurnata e sole 
pe’ pote’ canta’ “.

… A te che mi hai fatto sognare.

Ciao Pino.