Skip navigation

Monthly Archives: ottobre 2013

image

Annunci

Apple ha annunciato tramite il NY Post, che alcuni iPhone 5S hanno un problema di fabbricazione che provoca un rapido consumo della batteria. Anche se ha annunciato che si tratta solo di pochi pezzi, sospetto che non siano poi tanto pochi altrimenti non si sarebbero affannati ad annunciarlo ma avrebbero atteso il normale evolversi attraverso i canali di assistenza. Detto questo, invito chi é intenzionato ad acquistare un iPhone, a stare attento di fronte ad offerte particolarmente allettanti e di attendere un pochino prima di acquistare soprattutto in canali che non siano quelli ufficiali di Apple per evitare che qualche venditore passi al compratore la “patata bollente”.
Certo che se dovesse capitare  l’assistenza Apple é sempre pronta ad intervenire e porre rimedio ma, potendo,  meglio sarebbe evitare.
Have fun. …Always!

image

Ecco come si presenta il google play 4.4.21. Per ora la novità che noto e la barra menù scorrevole in linea con le altre apps google.
Fonte e link per il download su Droidlife.
Have fun. …Always!

L’operazione di “root” dei dispositivi Android permette di acquisire permessi di “root”, appunto, sul file system rendendo di fatto accessibile all’utente ogni parte del sistema operativo permettendo quindi l’installazione di apps e/o la modifica di elementi del sistema operativo altrimenti bloccati.
Per chi approccia senza esperienza il mondo della personalizzazione Android, il “root” è il primo e più snervante dei passi data la “difficile” procedura e la tensione derivante dall’inesperienza ma ora qualcosa è cambiato grazie ad una applicazione Windows che permette di fare il “root” con un solo click. Il programma in questione è Kingo Android Root grazie al quale potrete far si che “la magia” accada anche sul vostro device. Nella stessa pagina indicata prima, c’è anche un elenco dei dispositivi compatibili cui fare riferimento anche se ho letto di alcuni che hanno avuto successo anche con dispositivi non inclusi nell’elenco.
Ricordate comunque che “da un grande potere, deriva una grande responsabilità” e che “rootando” un dispositivo avete si la possibilità di personalizzarlo e migliorarlo, ma anche di distruggerlo. Daltronde qualcuno diceva che, differentemente da quanto molti credono ” il computer non è uno strumento intelligente per persone stupide ma è uno strumento stupido in mano a persone intelligenti” .
Have fun. …always!

p.s.: dimenticavo di dirvi che, sempre grazie alla stessa app, potete annullare il “root”.

L’ UE sta pensando ad uno scudo per la protezione dei dati dei propri cittadini in possesso di aziende americane operanti in UE ma assoggettate alle norme previste dal “PRISM”, il programma di spionaggio messo su dalla NSA americana, entrato in vigore a giugno.
L’Europa é molto preoccupata dopo la scoperta che grosse società informatiche (Google, Yahoo, Microsoft, etc.) siano state costrette dalle autorità americane a condividere con esse, mail, ricerche web e altri dati online.
Il pensiero che dati riguardanti cittadini europei siano ceduti a paesi terzi arbitrariamente senza alcuna autorizzazione é inaccettabile – dice J.P. Albrecht – che é il proponente di questa legge “scudo”.
Il voto é previsto per lunedi ( ma potrebbe essere spostato a martedi) e se la legge dovesse passare, le aziende USA operanti nella UE, non potrebbero piú condividere dati dei cittadini europei con le autorità americane senza ottenere prima l’autorizzazione da una authority appositamente creata. La pena ipotizzata per i trasgressori potrebbe addirittura essere pari al 5% del fatturato annuo globale.
Un bel deterrente non c’é che dire sempre che  il governo USA e le lobby americane, con le loro pressioni, non faranno saltare il tutto.
Have fun.  Always!

Atteso per domani il rilascio di Ubuntu 13.10  (aka Saucy Salamander) che oltre ai soliti upgrade per le versioni desktop e server, avrà la vera novità nel rilascio della prima versione ufficiale di Ubuntu Phone edition. Per ora i dispositivi compatibili saranno il Galaxy Nexus ed il Nexus 4.
Le versioni beta erano state rilasciate anche per il Nexus 7 ed il Nexus 10 ma Canonical non ritiene sufficientemente stabili le versioni per i due tablet e quindi non saranno supportati.
Canonical assicura comunque che l’obiettivo per la release 14.04, prevista per aprile 2014, sarà avere un Ubuntu installabile su tutti i dispositivi possibili (smartphone, tablet, netbook, desktop, server, etc.).
La versione Ubuntu Phone presenterà una grande feature di Canonical che non sarà presente invece sulla versione desktop che è MIR, il nuovo server grafico che sostituirà l’amato e collaudatissimo “X window system”.
Jono Bacon ha assicurato che per domani sarà possibile scaricare Ubuntu 13.10 dicendo anche che non è stato annunciato prima per evitare che “…l’intero pianeta contatti ubuntu.com allo stesso tempo”.
!!?
Se è per me, stai tranquillo Jono; sarò in cerca di funghi. …fenomeno!

Have fun.  Always!

Apt-fast é uno “shell script wrapper” che mette il turbo ad “apt-get” e “aptitude” scaricando i pacchetti tramite connessioni multiple usando i download manager aria2c o axel.
Inoltre supporta praticamente le maggiori funzioni di apt-get tipo install, remove, update, upgrade, distro-upgrade, etc. e supporta anche le connessioni tramite proxy.
Per installare apt-fast su Ubuntu e derivate aggiungere PPA digitate:
sudo add-apt-repository ppa:apt-fast/stable

aggiornate le sorgenti con:

sudo apt-get update

poi installate apt-fast:

sudo apt-get install apt-fast

L’installazione vi chiederà il numero di connessioni per download ed altro. Regolate a piacere.
Se sbagliate qualcosa e volete riconfigurare apt-fast, digitate:

sudo dpkg-reconfigure apt-fast.

L’utilizzo é grosso modo il solito:

apt-fast install package
apt-fast remove package
apt-fast update
apt-fast upgrade
apt-fast dist-upgrade.

have fun. …Always!

Xda “Root de la vega”. Questa é la parola d’ordine per abbattere la Samsung KNOX security ed ottenere i privilegi di root sul Gslaxy Note 3. Per ora funziona con i modelli SM-N9500, SM-N900W8, Verizon, AT&T e T-Mobile. Le operazioni di root richiedono un po’ di dimistichezza ed il cuore impavido. Per ora é possibile operare solo il “root” del dispositivo e non esistono ancora delke custom rom ne modalità per installare delle recovery tipo CWM O TWRP ma dopo questo importante step, credo che le cose cominceranno a correre.
Maggiori info le trovate su Xda a questo link.
Attenti a ciò che fate soprattutto avendo la consapevolezza che se qualcosa va storto, “you are alone on the blocks” o per capirci meglio: “sugnu cazzi tui!”. Quindi se siete deboli di cuore lasciate perdere!
come sempre …have fun. …Always!