Skip navigation

E’ stata rilasciata la beta 2 di Gnome 3 che porta molte correzioni di bug e soprattutto il “freeze” del DE il che significa che, graficamente, nulla più cambierà rispetto a come si presenta ora.

Tra le novità che risaltano, l’utilizzo di default di Mutter già ben collaudato in Meego ma che cozza con compiz (anche se non se ne sente la mancanza) e la scomparsa delle barre personalizzabili in cui inserire applicazioni e varie.

La prima schermata si presenta molto pulita con una sola barra superiore, non direttamente modificabile, in cui c’è un pulsante Activities, tramite cui si accede ai menu. Tutto molto stiloso a prima vista con molti elementi grafici nuovi.

Mi piace molto l’effetto per switchare su un altro spazio di lavoro o accedere alle applicazioni (mouse nell’angolo superiore sinistro dello schermo) anche se mi sembra siano notevolmente aumentati i gesti che dovremo compiere col mouse.

La cosa che più colpisce è che, per la prima volta, gnome smette in maniera netta di scimmiottare Mac Os e lo fa con stile. Forse ci vorrà un po’ per abituarsi alla nuova interfaccia ma, almeno graficamente, sembra promettere bene e davvero non capisco per quale motivo Ubuntu abbia deciso di profondere le sue forze su Unity (di default dalla 11.04) piuttosto che aderire e aiutare lo sviluppo di Gnome.

Le perplessità nascono proprio per quello che riguarda la velocità d’utilizzo. In effetti con il vecchio gnome si era subito operativi grazie alla barra personalizzabile in cui inserire le applicazioni o le posizioni più utilizzate per accedervi immediatamente e di questo se ne sente la mancanza. A dire il vero AWN o cairo dock et similari risolverebbero egregiamente il problema ma il fatto di non avere più questa opzione di default in Gnome 3 un po’ spiazza.

Un’altra difficoltà che ho incontrato è la mancanza dell’applicazione di personalizzazione delle icone, bordi finestre, puntatori, etc (gnome-appearance.properties) ma spero sia dovuto al fatto che sto provando una usb-live-image e che certe funzioni mancano altrimenti questo si che sarebbe una grave regressione.

Se desiderate una più puntuale e approfondita analisi cliccate qui.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...