Skip navigation

Successe più o meno 9 anni fa quando, chissà come mai, andai a visitare una mostra di pittura contemporanea a Modena.
Giunsi davanti ad un quadro grandissimo e mi fermai ad osservarlo. Di fianco a me, ed era lì gia da prima, c'era una signora.
All'improvviso mi disse qualcosa tipo: "..è impensabile quanta gioia possa dare vedere una compiuta del genere. Ah!" – sospirò – "le sensazioni dell'arte. Non crede?" – mi chiese.
Io annuii ma in cuor mio sapevo che non ero d'accordo con lei. Come dire: io capii che quella donna ammirava visivamente quel dipinto e questo gli dava la "sensazione dell'arte". Io no. Io non lo guardavo quel dipinto. Io quel dipinto lo "sentivo".
Precisamente, mentre seguivo con lo sguardo i tratti di quel dipinto, sentivo il mio braccio destro ripercorrere nervosamente tutti i movimenti (anche se in realtà era immobile) che aveva mosso il braccio dell'artista mentre lo dipingeva. Fu allora che capii.
Capii che diversamente da quella signora e chissà quanti altri che provavano la "sensazione dell'arte" io, e forse altri, provavo la "sensazione dell'arto". Io quel quadro non lo guardavo.
Io quel quadro lo sentivo! …Nel braccio.
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...